Ai Lati Lights

NEWS & EVENTI

La collezione di vasi luminosi
La collezione di vasi luminosi "Luce Liquida" di Zafferano selezionata da ADI Design Index 2019
15 ottobre 2019
Il progetto Luce Liquida è stato selezionato dall’Osservatorio permanente del Design ADI per la pubblicazione sull’ADI Design Index 2019. L’ADI Design Index 2019 rappresenta il primo volume del ciclo biennale che raccoglie i prodotti preselezionati per il Premio Compasso d'Oro ADI 2020. Luce Liquida è un progetto a cura dell’architetto Anna Barbara (Politecnico di Milano) e di Federico de Majo, designer veneziano alla guida dell’azienda Zafferano.

Luce Liquida è una collezione di vasi che assumono la funzione di contenitori di luce, fasci di luce che danno forma alle trasparenze del vetro lavorato in fornace come un tempo, creazioni luminose prodotte dagli abili gesti dei maestri vetrai: è questo il nuovo progetto di una serie di oggetti illuminanti in vetro artistico di Murano ideato e firmato da Federico de Majo e dall’architetto Anna Barbara.

“Siamo onorati e lieti che questo nostro progetto Luce Liquida sia stato selezionato per la pubblicazione su ADI Design Index e di partecipare alla tappa finale verso il XXVI Compasso d’Oro ADI”, dichiara Federico de Majo, amministratore delegato di Zafferano. “Questo premio è il più prestigioso riconoscimento della qualità produttiva e progettuale di beni, servizi, processi e sistemi del design italiano. Il criterio di valorizzazione seguito da ADI nella scelta dei migliori oggetti del design italiano si focalizza sulla qualità. Questa selezione per Zafferano rappresenta il riconoscimento di un lavoro svolto in tutti questi anni, con impegno e passione, orientato al design creativo e innovativo. Il tutto senza perdere di vista il punto di origine. Io sono veneziano e la mia formazione professionale nasce a Murano, nella vetreria di famiglia. Ma il “saper fare” e l’esperienza nella lavorazione del vetro hanno sempre bisogno di nuovi stimoli per fare un salto di qualità e compiere passi significativi nel processo di innovazione. L’incontro con l’architetto Anna Barbara, il conseguente scambio di idee e la condivisione di una concezione “contemporanea” di un oggetto in vetro sono stati un punto di svolta per giungere a quello che è stato riconosciuto come un buon progetto di design.”

“La selezione del progetto Luce Liquida è un onore e un segno che il nuovo non risiede solo nelle nuove tecnologie, ma molto spesso nell’invenzione di nuovi significati, nuovi contesti, che il design, come modo di pensare oltre che di progettare, rende possibile o semplicemente visibile. Luce Liquida è un progetto che impiega gli altri sensi come strumenti di progetto, di immaginazione e di creazione. La luce diventa liquida per riempire un vaso di vetro, ed è subito magia, come l’acqua lagunare nella luce dei tramonti che colorano l’acqua increspata nei canali”, sottolinea Anna Barbara, docente di Design del Politecnico di Milano.

Ogni anno ADI, Associazione per il Disegno Industriale, individua il miglior design italiano messo in produzione, selezionato dall’Osservatorio permanente del Design ADI, e lo presenta in un percorso di comunicazione che si articola in un annuario, un sito dedicato e una serie di mostre. Essere pubblicati su ADI Design Index significa partecipare alla preselezione per il celebre premio Compasso d’Oro ADI, che viene assegnato ogni due anni.

ADI Design Index 2019 è stato presentato a Milano lunedì 14 ottobre al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci. Qui la mostra rimarrà aperta dal 15 al 20 ottobre 2019. Seguirà la presentazione a Roma, venerdì 22 novembre, presso la Casa dell’Architettura, Acquario Romano. A giugno 2020 solo i selezionati Index 2018/2019 potranno aderire al programma del XXVI Compasso d’Oro.